Archivio Tag: copertura

Garantire il mutuo per proteggere gli eredi

 

Il componente con maggior reddito all’interno di una famiglia è molto spesso l’intestatario del mutuo. In questo modo risulta elevato il rischio che la solvibilità del capitale dipenda da questa persona.
La banca richiede la sottoscrizione di un polizza che garantisca se stessa dai mancati pagamenti, ma allo stesso tempo propone una soluzione che garantisce i familiari in caso, di perdita lavoro, infortunio o morte dell’intestatario.

Per molte banche, la concessione del mutuo ipotecario si complica se non è affiancata da questa garanzia reciproca tra l’istituto e il cliente.

 

 

QUANTO COPRE LA POLIZZA?

Al momento del sinistro, si riceve un capitale pari all’importo necessario per estinguere il capitale residuo del mutuo. La durata della polizza è infatti la stessa del mutuo e in ogni momento interviene in caso di avvenimenti improvvisi e inaspettati.

Chi sottoscrive una polizza può detrarre fiscalmente il 19% del premio pagato che può essere rateizzato ogni mese, annuale o semestrale.

Chi sta per diventare intestatario di un mutuo, hala necessità di una copertura assicurativa per tutelare  gli eredi, eventuali cointestatari o garanti. I prodotti permettono di proteggere la persona da diverse episodi ed è facoltà del mutuatario quella di scegliere un proprio istituto assicurativo anche esterno alla banca.

Il paradosso delle compagnie assicurative

Rispetto all’anno scorso il costo delle assicurazioni auto è sceso di circa 40 euro per il calo degli incidenti eppure molti italiani circolano senza alcuna garanzie. Allo stesso tempo le compagnie assicurative hanno generato introiti per 6 miliardi: ciò rappresenta un paradosso per un sistema che non riesce a regolarizzarsi.

L’8,7 % delle vetture, circa 4 milioni, che viaggiano sul territorio nazionale, non hanno copertura assicurativa in quanto i clienti, esclusi i furbi di sempre, non riescono a pagare le rate.
La crisi economica ha costretto molti italiani a tagliare i costi familiari proprio sui mezzi di trasporto personali correndo un rischio elevatissimo.

Nel caso in cui questi evasori causino degli incidenti, la copertura non sussiste e nel bilancio globale saranno i buoni pagatori a ritrovarsi un sovrapprezzo nelle loro assicurazioni pertanto è obiettivo dell’Ania ridurre questi casi.

Sono necessarie norme più severe per evitare che le truffe rimangano impunite e che paghino soltanto coloro che le rispettano. Le novità al varo, come il contrassegno digitale, cercheranno di ridurre notevolmente queste evasioni.


Scopri le migliori offerte di mutuiSi e calcola il preventivo>>
 CLICCA QUI