Archivio mensile: settembre 2014

Ecco come risparmiare sull’ assicurazione

È ormai da qualche anno che a Milano come a Roma e Napoli è possibile noleggiare macchine con il car sharing, un servizio alternativo di trasporto per i cittadini italiani.

Questa soluzione è facile e veloce da utilizzare, non solo, economicamente risulta anche vantaggiosa.

Con il car sharing si risparmia sull’ assicurazione dell’ auto, sulla benzina, sul parcheggio, e da la possibilità di entrare nelle zone C senza temere l’ arrivo di multe.

Non c’è bisogno di abbonarsi o dare un acconto, semplicemente una volta registrati sul sito ufficiale delle rispettive aziende, i soldi verranno scalati automaticamente con l’ utilizzo effettivo del veicolo.

Per ogni città una macchina e un noleggio diverso, a Roma troviamo Mobilità Roma Carsharing e a breve debutterà anche Enjoy, a Napoli invece Ci.Ro. (City Roaming) e Car Sharing Green, mentre a Milano la concorrenza è maggiore difatti si può scegliere tra Enjoy, Car2Go, Guidami e Eq sharing.

Una soluzione alternativa e comoda per un risparmio maggiore.

Web e portali assicurativi, un semplice click e la polizza è fatta!!!

Entrati in tutto e per tutto nell’ era della digitalizzazione e dell’ informatica, sempre più italiani sono al passo con i tempi.

Anche per quanto riguarda il settore assicurativo sempre più clienti accedono ad internet per ottenere preventivi.

Internet come ben sappiamo è soprattutto uno strumento rapido e diretto di informazione, ed aumenta il numero di persone che sfruttano la rete per visitare i portali assicurativi, per informarsi e per esaminare le varie caratteristiche delle polizze (volendo si potrebbe utilizzare il sito della propria compagnia per seguire le pratiche relative a un sinistro).

Da quanto appurato da uno studio realizzato dall’ Istituto Marketing Problem Solving (MPS), poco meno della metà del campione di persone, sottoposto a studio osservativo, usa il computer di casa o la postazione di lavoro per visualizzare i preventivi on line per la polizza auto, da qui il 19% acquista dal web.

Assicurazioni, la Cassazione prevede il risarcimento di terzi vittime di incidenti

In seguito ad un incidente avvenuto verso fine Agosto, che ha implicato una grave lesione del proprietario della macchina, ma non come conducente bensì come soggetto trasportato, ci si è posti un quesito.

Le assicurazioni devono risarcire i familiari del terzo trasportato anche se questi è intestatario e proprietario della polizza?

A tale domanda, la Corte di Cassazione ha risposto in maniera positiva, il risarcimento è legittimo; in quanto le assicurazioni avendo uno stampo pubblicistico ed obbligatorio, il risarcimento di danni del terzo trasportato risulta dunque come autonomo rispetto la compagnia assicuratrice.